Gioiello contemporaneo: artistico, poetico, mutevole, apribile…

La creatività artistica ha nella poesia il suo luogo incantato d’ispirazione. E la poesia può trovare nell’arte la sua piena e concreta realizzazione, il suo mondo senza confini che diventa creazione artistica tangibile, altrettanto pura, estetica e universale.

Gioiello fiore

In un gioiello si può riuscire a trovare tutto ciò? Il perdersi del pensiero poetico e il ritrovarsi della materia, modellata, definita, caratterizzata e personalizzata?

Quanta poesia c’è in un gioiello contemporaneo come questo (in foto), quanta capacità di comporre e scomporre l’arte a proprio piacimento, lasciandola libera di formarsi e trasformarsi.

Un fiore, semplice, stilizzato ed essenziale, colorato in nuance naturali e rilassanti che vanno dal turchese al blu e al verde, mixate con l’oro caratterizzato da diverse texture, e un sorprendente insieme di possibilità, angolature, rotazioni, sfaccettature: il frutto dell’incontro fra estetica e tecnica, realtà e virtualità.

La realtà del gioiello è nella manualità artigiana che ha dato struttura al pensiero, dando vita a forme, facce, meccanismi, perni, attorno ai quali la creatività si esprime e muta.

E poi dalla combinazione efficace di materiali, opportunamente lavorati e mixati: oro giallo e pietre dure, malachite, lapislazzuli, turchese, azzurrite, e una splendida acquamarina che fa da luminoso centrale.

Silvano Zanchi spilla fiore ruotabile, girevole, componibile, apribile

La virtualità è quella delle idee che il gioiello racchiude, così capace di cambiare sé stesso, di adattarsi, personalizzarsi, abbracciare diverse identità, convertirsi secondo i contesti e le destinazioni.

E la virtualità è anche quella infinita della poesia, che apre nella corolla del fiore una finestra sul proprio mondo, scegliendo per sé un unico prezioso petalo.

Alla fine, infatti, è il gioiello stesso ad incarnare e a custodire la poesia e i suoi significati.

Anche fisicamente: un piccolo scrigno, ricavato in un petalo del fiore, accoglie l’incisione del verso che ha ispirato e ha dato il la ad un intero processo creativo.

L’ispirazione:
“Sei tu che muti ogni attimo in un pegno fiorito d’altre felicità”.
Giovanni Zamponi

L’ideazione e realizzazione del gioiello:
artigiano creativo Silvano Zanchi
www.silvanozanchi.com
Facebook Page

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *